Software Libero, libertà digitali

Software Libero libertà digitali

Openoffice.org 3.0 fa il botto

Interessante press release del PLIO, il progetto linguistico italiano di Openoffice.org: 32.000 download in Italia in poche ore per la versione stabile dell'applicazione (che è anche l'applicazione di produttività d'ufficio da me preferita, e lo era già prima del coinvolgimento professionale).

In un giorno, 390.000 download nel mondo, 32.000 in Italia

Il PLIO crea un accesso alternativo ai download sulla home di www.plio.it

Governance e sostenibilità dell'Open Source a Roma

Il prossimo 28 ottobre a Roma si terrà una tavola rotonda tra vari esperti, in tema di governance del Software Libero e Open Source. La conferenza, organizzata da INFORAV, in collaborazione con IPSEMA discuterà su come in tale ambito si possano e si debbano gestire le acquisizioni del software, e come una volta acquisito esso possa essere mantenuto e gestito in maniera sostenibile.

Interverranno, oltre a me, Floretta Rolleri, membero del consiglio di amministrazione del CNIPA, Roberto Di Cosmo, professore all'Università Paris-Diderot e presidente del gruppo di lavoro del System@tic Logiciel Libre. Modererà Roberto Galoppini, che ha pubblicato un post in proposito.

Rosen su Jacobsen: copyright per le licenze FOSS

Ho già commentato sul caso Jacobsen, il quale ha deciso circa la validità ed efficacia delle licenze di copyright per il Software Libero (Open Source), stabilendo un'equivalenza tra la causa monetaria tipica delle licenze proprietarie e le restrizioni operative imposte come contraltare della libertà d'uso, studio, modifica, distribuzione, tipica delle licenze di Software Libero.

KDE utilizzerà l'assegnazione fiduciaria di FTF per gestire il copyright

La Freedom Task Force della Free Software Foundation Europe ha prodotto il Fiduciary Licence Agremment (FLA) il cui scopo è quello di centralizzare la gestione del copyright di progetti di software libero verso un'entità che agisca fiduciariamente a beneficio dell'intera comunità di sviluppatori. KDE, uno dei più vasti progetti di Software Libero (Open Source) al mondo, l'ha adottata per gestire il copyright dei propri sviluppatori.

Pagine